Qui – di Daniele Gaglianone

Quarto appuntamento con il ciclo “Esistenze Resistenti”, il percorso in sei tappe che ci accompagna al Settantennale del 25 Aprile.

Giovedì 9 aprile torniamo a parlare di Resistenze di oggi: alle 21.30 proietteremo “Qui”, il film di Daniele Gaglianone, presentato al TFF, che s’interroga su chi sono i valsusini che da venticinque anni si oppongono al progetto Tav Torino-Lione. Qual è la loro identità, quale il pensiero che guida la loro tenace ribellione? Attraverso dieci ritratti fatti di parole e silenzi, si racconta la stessa amara scoperta: il tradimento della politica nazionale, accusata di aver abbandonato i cittadini al loro destino, lasciandoli soli a vedersela con la polizia antisommossa.

«Tu che ne pensi delle ragioni di chi protesta in Val di Susa?» «Io sono incazzato con quelli della Val di Susa perché quando andiamo là ci trano le pietre. Non è più una questone di Tav sì Tav no, ma è una questone di essere contro o meno il sistema. Lo Stato ha deciso e tu ti devi adeguare, punto e basta. Viviamo in un paese di democrazia rappresentativa: se non sei d’accordo, la prossima volta voti per quelli che non vogliono l’opera. (…) Per il tuo documentario incontrerai dei sì Tav, intendo non dei politci, ma persone comuni?» «Credo di sì» «Non so se ne troverai perché è a favore della Torino-Lione solo chi non conosce il progetto» (Conversazione avuta con un esponente delle forze dell’ordine durante la preparazione del documentario.)

Ci sono in corso oltre un migliaio di procediment giudiziari in seguito alle proteste di questi anni. Circa la metà di questi riguardano persone della Val di Susa. La valle ha una popolazione di circa sessantamila abitanti: in nessuna altra zona di Italia c’è una percentuale così alta di cittadini sottoposti a procedimenti giudiziari.

“Ma alla fine, a me come regista di questo film, non è più questo che importa, il torto o la ragione. A me importa che alla fine di questo viaggio chi ha guardato questi volti e ascoltato queste voci comprenda che è possibile trovarsi nella loro condizione e fare le loro scelte, e che tutto questo, QUI E OVUNQUE, merita molto rispeto. E anche tanta gratitudine.” (Daniele Gaglianone)

Alla proiezione sarà presente il regista, con il quale chiacchiereremo di Tav, di cinema, di Resistenze di ieri e di oggi, di battaglie quotidiane, di battaglie perse, di quelle vinte e di quelle ancora in corso.

Ingresso libero riservato ai soci Arci.

QUI_RGB_640

 

Add a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× quattro = 24