Il Pub Quiz

Giovedì 12, alle ore 22.00, facciamo un piccolo esperimento. Dalla Gran Bretagna ci siamo presi l’arte di spillare birre a temperatura ambiente, Nick Hornby e Hugh Grant ed un insano gusto per l’orrido alimentare, vedi ad esempio alla voce Marmite. Abbiamo pensato quindi che nulla ci impedisse, anche un po’ a titolo di risarcimento, di prenderci pure quel meraviglioso gioco che loro, poco avvezzi alle bevute in compagnia, sono soliti fare nel fine settimana in quei luoghi che così poco frequentano: il pub quiz. Il pub quiz è un gioco tanto banale quanto incredibilmente divertente. Con l’aiuto, va da sé, della birra, tutto sta nel rispondere alle domande di varia natura e difficoltà che il gran cerimoniere della serata pone alle varie squadre in gioco. La squadra che vince, si porta a casa il bottino. Tutto qui. Un Trivial Pursuit formato birreria senza lauree ma con generi di conforto e prima necessità. Ché tanto abbiamo capito tutti, tra le due, cos’è che davvero ci fa vivere meglio. Insomma, avete l’occasione di farci vedere quante davvero ne sapete.

Maestro Cerimoniere d’eccezione della serata è Stefano Giaccone, uno che su domande, parole e Gran Bretagna è più che ferrato e che come mattatore, è una certezza. Insieme a lui ci sarà Andrea Bertelli, il boss della Gang del Pensiero. Le domande le scrivono e le fanno loro. Chiedere aiuti al bancone è inutile. Soprattutto con una settimana di anticipo, com’è successo ieri sera.

Ultima cosa importante, alle squadre daremo noi il nome. Attenzione, attenzione, con il soprannome che vi siete portati dietro, a vostra insaputa, in questi anni di frequentazione cassettiana. Se volete sapere come vi chiamiamo, è una buona occasione. E se non avete un soprannome, ne conieremo uno apposta per l’occasione.

Se posso darvi un consiglio, non mancate.

Qui di seguito il link a fb, apritelo se volete scoprire le regole del gioco.

No Comments

Add a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 9 = undici