È sempre sabato sera quando non si lavora

Un percorso in sei tappe che si conclude in un giorno di festa, un sabato sera, il giorno della Liberazione. È il sesto appuntamento, è il 25 Aprile, è il primo romanzo di Beppe Fenoglio che diventa uno spettacolo teatrale messo in scena da Diego Viarengo e Cristian Cerruto Delmastro.

Si concludono così le “Esistenze Resistenti”, un racconto partito da Kobane, passato da Primo Levi, precariato, popolo No Tav, Lucia Sarzi, e che arriva fino alla festa delle feste; si concludono con “È sempre sabato sera quando non si lavora”, spettacolo tratto da “La paga del sabato” di Beppe Fenoglio, romanzo pubblicato postumo dell’autore che forse meglio di chiunque altro ha saputo raccontare la Resistenza: i luoghi, le persone, il durante, il dopo.

È uno spettacolo su come sia impossibile insegnare a qualcuno come si balla davvero. È il nostro omaggio conclusivo alla festa delle feste, la Liberazione, nel suo settantennale.

“È sempre sabato sera quando non si lavora”: di e con Diego Viarengo e Cristian Cerruto Delmastro, sabato 25 aprile, ore 21.30, Casseta Popular. Ingresso libero riservato ai soci Arci.

È sempre sabato sera quando non si lavora è anche un blog e una pagina Facebook. Le foto sono di Samuele Carosiello.

Vi aspettiamo per festeggiare insieme, anche quest’anno.

SabatoRGB_640_1

Add a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 + = tredici